Hai un sito web aziendale? Anche se sei una PMI non puoi fare a meno della SEO

Ti hanno nominato questo termine non appena il tuo nuovo sito web aziendale è stato pubblicato online, ma cos’è realmente e qual’è l’importanza della SEO per il sito web aziendale?

La SEO (Search Engine Optimization) comprende tutte quelle attività volte a ottenere e migliorare rilevazione, analisi e utenti del sito web da parte dei motori di ricerca attraverso i loro spider al fine di mantenere un elevato posizionamento nelle pagine di risposta alle interrogazioni degli utenti sul web (fonte Wikipedia).

Più il tuo sito web è ottimizzato, meglio apparirai nei risultati su Google e più facile sarà per i tuoi potenziali clienti trovarti e contattarti. Studiare la SEO è un lavoro lungo, difficoltoso ma soprattutto richiede un costante aggiornamento per cui, se in azienda non hai un esperto della materia a tua disposizione, il consiglio è evitare il fai da te e rivolgerti ad un’agenzia di comunicazione web specializzata.

Ma cosa ti permette di ottenere una valida strategia SEO nel tempo? Innanzitutto incrementare le visite al tuo sito web o e-commerce, raggiungere nuovi potenziali clienti ottimizzando le pagine per le keyword più cercate, far crescere il fatturato attraverso un incremento delle vendite effettuate grazie alla promozione online

Investire del tempo e del denaro nello studio di una valida strategia SEO ti permetterà di rafforzare la conoscenza della tua azienda e dei prodotti e servizi che offri e quindi vendere di più. Ma la SEO da sola non basta: è necessario integrarla con una precisa strategia di content marketing e social media marketing per poter ottenere risultati concreti nel breve-medio periodo. Anche se sei una PMI e ti trovi a competere con le grandi aziende.

seo AITECH Grafica & Media

La fase strategica dello sviluppo di una strategia SEO: la scelta delle keywords

Ogni attività SEO è priva di senso se prima – e andrebbe fatto già in fase di realizzazione del sito web prima di pensare a grafica e design – non si analizza per quali keywords posizionarsi in confronto ai competitor.

Il mio consiglio, specie se si è una PMI, è scegliere parole non troppo generiche ma applicare la tecnica della long tail keyword (o tecnica della coda lunga) secondo cui i prodotti di nicchia hanno maggiore successo in termini di visibilità e posizionamento. Un esempio: se vi occupate di turismo e il vostro sito ha pochi mesi di vita vi sarà difficile posizionarvi per “turismo Milano” e più facile per “bed & breakfast zona Cadorna Milano”.

Non solo keywords: per fare SEO sono utili Digital PR e Guest Blogging

Utili a fini della SEO sono anche il numero e la qualità dei link esterni che portano al vostro sito, per cui non crediate che sia un lavoro solo da programmatori: la buona attività SEO, soprattutto all’inizio, richiede molte Digital Public Relation e Guest Blogging.

Insomma si tratta di un lavoro che coinvolge a 360° esperti di programmazione, marketing, comunicazione e pubbliche relazioni e solo l’integrazione delle competenze porterà a quell’aumento di clienti e fatturato tanto desiderato.

Facebook, Twitter e Linkedin in azienda? Utilissimi ma non per tutti

Qual’è l’importanza di usare i social media in azienda? Qual è il budget necessario a rendere la presenza online realmente efficace? Quali sono i ritorni che ci si può attendere da essi?

Se non sei su Facebook non esisti: è quello che ti fanno credere esperti e consulenti, mass media e amici. Ed ecco un continuo nascere di pagine aziendali mal gestite e poi abbandonate a se stesse.
Ma è davvero così importante per un’azienda (sia essa B2B o B2C) avere una pagina sui social media e quali sono i ritorni che ci si può attendere? Ma soprattutto qual è il budget necessario a rendere la presenza online realmente efficace? Inutile perdere tempo, per essere visibile su Facebook, Twitter, Linkedin devi pagare: non basta più dare 300 euro al mese al nipote o allo stagista e stare a vedere cosa succede.

I dati e l’esperienza lo confermano, i social media sono utili se si hanno risorse adeguate in termini di budget e competenze di chi li andrà a gestire. Ma quanto devo investire per avere ritorni di aumento delle vendite e della popolarità del marchio?
La risposta è «dipende». Diffidate comunque di chi vi dice che si possono ottenere grandi risultati a basso budget: ottenere l’attenzione del cliente potenziale ed entrare nella sua bacheca richiede investimenti notevoli.

Certo un buon lavoro di targetizzazione e di studio del messaggio permetterà di risparmiare. Impossibile quindi parlare di cifre senza un preventivo che comprenda una chiara e completa definizione degli obiettivi di marketing da raggiungere attraverso i social media.

Ma non basta avere le idee chiare: occorre anche investire in termini di competenze, perché il lavoro del Social Media Manager non si improvvisa e non è vero che ogni adolescente – sicuramente più abile e veloce nel gestire la sua pagina – sia anche un esperto di comunicazione d’impresa e magari comunicazione in caso di crisi, evento sempre più diffuso proprio sui social media.

Si tratti di un team o di una risorsa interna all’azienda, si tratti di un consulente esterno, la presenza sui social media va affidata a una persona con competenze di comunicazione, marketing, psicologia.

Siete soli e avete poco tempo? Piuttosto che essere presenti su tutti i social studiate con un esperto quali sono quelli realmente efficaci per la vostra azienda e mantenete una presenza studiata solo su quelli. I ritorni, se il lavoro è affidato a mani esperte, arriveranno sicuramente, parola di consulente.

Content marketing in azienda: ecco perché non può più mancare

Per sviluppare una valida strategia di content marketing in azienda non potete più rivolgervi alla segretaria o all’amico che scrive bene e ha del tempo libero a disposizione, ma necessitate di un team di grafici, esperti di marketing, social media manager oltre che del coinvolgimento attivo dei vostri dipendenti. Vi sembra troppo complicato o pensate che la vostra azienda sia troppo piccola per poter beneficiare realmente di una attività di content marketing? Vi sbagliate.

Rivolgendovi ad un’agenzia di comunicazione web come AITECH Grafica & Media potrete contare su esperti di grafica, social media marketing e content marketing che in brevissimo tempo miglioreranno la vostra visibilità e reputazione online.

Di questi tempi infatti social media, blog, newsletter e landing page non sono più un optional ma una parte essenziale della vostra strategia di marketing e la realizzazione di un blog aziendale collegato ad uno o più account sui social media porta – per esperienza personale sui nostri clienti – ad un incremento delle vendite e della visibilità della vostra azienda in brevissimo tempo, indipendentemente dalle sue dimensioni (lo stesso discorso vale per il libero professionista che vuole promuovere la sua attività online).

Il content marketing è stato l’elemento fondamentale delle strategie di marketing delle aziende del 2015 e continua ad esserlo anche in questo 2016, dimostrando ancora una volta la veridicità del motto “content is the king”.

Naturalmente creare contenuti moderni, interessanti e validi che raccontino la storia della tua azienda e dei suoi prodotti e servizi spingendo il potenziale cliente a compiere un’azione (comprare online, iscriversi a una newsletter, scaricare un catalogo, contattare l’ufficio commerciale) non è semplice. Il problema che spesso gli imprenditori si trovano davanti è “cosa posso scrivere?”.

Ed è proprio qui che entra in vostro aiuto il team di AITECH Grafica & Media: raccontateci chi siete e cosa siete bravi a fare e noi creeremo articoli per il vostro blog, contenuti divertenti e virali per i social media, pannelli pubblicitari e infografiche da pubblicare e condividere online. Per mettere la vostra azienda al centro!