Facebook, Twitter e Linkedin in azienda? Utilissimi ma non per tutti

Qual’è l’importanza di usare i social media in azienda? Qual è il budget necessario a rendere la presenza online realmente efficace? Quali sono i ritorni che ci si può attendere da essi?

Se non sei su Facebook non esisti: è quello che ti fanno credere esperti e consulenti, mass media e amici. Ed ecco un continuo nascere di pagine aziendali mal gestite e poi abbandonate a se stesse.
Ma è davvero così importante per un’azienda (sia essa B2B o B2C) avere una pagina sui social media e quali sono i ritorni che ci si può attendere? Ma soprattutto qual è il budget necessario a rendere la presenza online realmente efficace? Inutile perdere tempo, per essere visibile su Facebook, Twitter, Linkedin devi pagare: non basta più dare 300 euro al mese al nipote o allo stagista e stare a vedere cosa succede.

I dati e l’esperienza lo confermano, i social media sono utili se si hanno risorse adeguate in termini di budget e competenze di chi li andrà a gestire. Ma quanto devo investire per avere ritorni di aumento delle vendite e della popolarità del marchio?
La risposta è «dipende». Diffidate comunque di chi vi dice che si possono ottenere grandi risultati a basso budget: ottenere l’attenzione del cliente potenziale ed entrare nella sua bacheca richiede investimenti notevoli.

Certo un buon lavoro di targetizzazione e di studio del messaggio permetterà di risparmiare. Impossibile quindi parlare di cifre senza un preventivo che comprenda una chiara e completa definizione degli obiettivi di marketing da raggiungere attraverso i social media.

Ma non basta avere le idee chiare: occorre anche investire in termini di competenze, perché il lavoro del Social Media Manager non si improvvisa e non è vero che ogni adolescente – sicuramente più abile e veloce nel gestire la sua pagina – sia anche un esperto di comunicazione d’impresa e magari comunicazione in caso di crisi, evento sempre più diffuso proprio sui social media.

Si tratti di un team o di una risorsa interna all’azienda, si tratti di un consulente esterno, la presenza sui social media va affidata a una persona con competenze di comunicazione, marketing, psicologia.

Siete soli e avete poco tempo? Piuttosto che essere presenti su tutti i social studiate con un esperto quali sono quelli realmente efficaci per la vostra azienda e mantenete una presenza studiata solo su quelli. I ritorni, se il lavoro è affidato a mani esperte, arriveranno sicuramente, parola di consulente.